INNO AL SIGNORE SHANMUKHA

Sri Swami Shanmukhananda

Ave Shanmukha! 
Tutti acclamano Te, l’illustre figlio del Signore Siva! 

Sei sono le scintille di luce scaturite dalla Trikuti di Siva,
Sei sono i Tuoi volti 
per ricordare al mondo la Tua onnipresenza,

Sei sono i Tuoi attributi e le Tue funzioni 
come Bhagavan di tutti,

Sei sono le lettere del Tuo Mantra 
“Saravanabhava” per tutti,

Sei sono le Devis 
che Ti hanno allattato dalla Stella di Karttik,

Sei sono i giorni del Vrata di Skanda Shashthi per glorificare il Tuo Avatara! 
Ave Shanmukha! Ave a Te! Tu sei il Signore dei Saktis:

Il potere della volontà è la Tua Iccha Sakti, 
Valli Devi per nome;

Il potere dell’azione è la tua Kriya Sakti, 
di nome Deivayanai;

E Jnana Sakti, il Tuo Vel, 
che dona la Conoscenza Suprema.

Per proteggere i buoni 
e punire i malvagi su questo piano
Sei sceso dall’alto, come glorioso Figlio di Siva.

Tu sei l’abitante dei cuori di tutta la creazione.
E Guha è il Tuo nome, 
che risiede nella caverna di ogni cuore.

Molti sono i luoghi in cui si trovano i Tuoi templi,
e lì sono adorate le Tue Forme Divine 
come Skanda e Subrahmanya. 

Per punire gli Asura per le loro azioni malvagie 
Tu sei venuto
e per salvare i Deva dalle loro prolungate sofferenze;

Per eliminare i lamenti, le sofferenze 
e le tribolazioni del mondo,
bramando la Tua misericordia e la Tua protezione, 
gli uomini cercano i Tuoi Piedi di Loto.

Si racconta che le scintille divine di Siva, la Madre Ganga le portò in grembo per lasciarle nello stagno di Saravana per volere del Signore.

Non potendo sopportare il fuoco ardente e bruciante delle scintille,
Ganga si affrettò a raggiungere il lago di Saravana e li lasciò lì.

Pur desiderando di avere Te, la gloria e la grazia del Signore Siva,
non riuscendo a sopportarti nelle scintille incandescenti, si affrettò a lasciarti lì. E allora! I suoi desideri furono esauditi dalla grazia del Signore Siva,
e Skanda, Suo figlio, nacque per donare a tutti pace e beatitudine. Lode a Te, Signore Skanda! Tu sei conosciuto come Kaliyuga Varada,
per salvaguardare la rettitudine e distruggere l’adharma in questa terra di veggenti.

Molte sono le Tue forme e molti sono i Tuoi modi di elargire il bene all’uomo.
Forse in questa Età del Ferro, per adempiere alla Tua missione di proteggere il Bene, sei sceso in questa terra di Veggenti.
sei sceso nella “Dimora della Beatitudine” nell’alto Himalaya;

Figlio di Siva, per donare Ananda a tutti, con il nome di SivanandaDove sulle pendici delle colline scorre la sacra Ganga
Lì la Tua dimora è piena di tutte le Tue grazie, il Kutir Ananda.

E per combattere l’Ignoranza e la mondanità della natura asurica
Ti sei accampato con il Tuo esercito di Deva nel deserto.
E l’esercito al Tuo comando combatte ogni giorno con questi temibili Asura.

Molti missili sono stati inviati da Te attraverso il vasto paese
per squarciare la natura asurica, le forze indivine e il velo di Maya.

Messaggi, lettere e libri volano come frecce veloci,
per annientare l’ignoranza e confortare i jivas sofferenti!

Le tue parole di ispirazione e di benedizione raggiungono molti;
Elevano i depressi e infondono zelo a tutti i ricercatori della Verità. Concedendo la pace e la beatitudine più elevate a tutti i sinceri aspiranti,

Tu mandi il potente “Vel” sotto forma delle Tue Grazie.
Per salvaguardare la rettitudine e distruggere l’adharma in questa terra di veggenti.

Gloria a Te! Skanda, in forma Sivananda, le Tue vie sono misteriose;
Ma la Fede e l’Amore rivelano sempre all’uomo le glorie nascoste di Dio”.

il Signore Shanmukha e il suo culto di Swami Sivananda
Pubblicato da THE DIVINE LIFE SOCIETY